Conosci il liquore della pace?

Conosci il liquore della pace tipico di tutta la regione Abruzzo? No? allora continua a leggere questo articolo e capirai di cosa si tratta.

Nei ” Ricordi sulla maniera di manifatturare vini e liquori ” di Alessio De Berardinis si parla di un antico liquore il cui nome deriva ” da quell’uso che anticamente avevano gli ambasciatori delle potenze belligeranti quando trattavano della pace ad una lieta mensa, di bere questo liquore e di pronunciare quelle semplici parole la latine “Pax rata fiat! “

Lo stesso liquore venne poi usato da Notai e commercianti per sancire importanti atti notarili o commerciali.

Hai capito di cosa parliamo? E si è proprio così, si tratta della RATAFIA , liquore a base di Amarene e vino rosso Montepulciano ormai famoso in tutta la regione. e diventato prodotto tipico abruzzese.

Ed ecco la ricetta della tradizione per produrre la RATAFIA.

Mettiamo le amarene mature dentro recipienti di vetro esposti al sole insieme allo zucchero per favorirne la fermentazione.

Dopo la fermentazione aggiungiamo il vino rosso Montepulciano e lasciamo il tutto macerare per almeno altri 30-40 giorni, ma possiamo arrivare anche a 60 giorni, mescolando di tanto in tanto.

Filtriamo poi il liquore così ottenuto e lo imbottigliamo. Se vogliamo aumentare la gradazione alcoolica possiamo aggiungere dell’alcool puro, comunque normalmente non si supera la gradazione di 20-22% vol

Il risultato finale è un liquore dal colore rosso intenso, dal profumo di amarene e frutti di bosco e dal sapore dolce ed intenso.

Panettone alla Genziana e liquore alla Genziana per indicizzazione su Google.
Panettone con ripieno alla Ratafia e liquore Ratafia.

Fonte Carsa.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*