Miele di Acacia, un grande alleato.

Quali sono le proprietà ed i benefici del miele più amato ed apprezzato.

A primavera inoltrata gli apicoltori si preparano a spostare le proprie arnie vicino alle piante di Acacia o Robinia per permettere alle loro api di raccogliere il nettare dei bianchi fiori di queste piante la cui fioritura inizia ai primi di Maggio.

E’ da questi fiori infatti che si ricava il miele di Acacia, sicuramente il miele più apprezzato in assoluto dai consumatori.

Il miele di Acacia è un miele unifloreale , ma non si può escludere che a volte possa combinarsi con il miele creato dal nettare di altre piante floreali.

Non è difficile infatti che le api, nel loro percorso, si possano imbattere in altre piante floreali tipo per esempio la Sulla.

Come si presenta il miele di Acacia

Il colore è molto chiaro ed è sinonimo di purezza, può variare però verso il giallo paglierino quando le api raccolgono anche il nettare di altri fiori. Una delle sue caratteristiche principali è quella di non cristallizzare mai, quindi diffidate quando trovate del miele di acacia cristallizzato perché è segno di aggiunta di zucchero .

Al gusto si presenta con un sapore dolce ma delicato e quindi si può abbinare praticamente con tantissimi piatti in quanto non ne copre sicuramente i sapori.

Proprietà benefiche per l’uomo.

Ma perché il miele di Acacia è così apprezzato?

Le sue proprietà energetiche e rivitalizzanti lo rendono l’alimento principe per chi fa pratica sportiva.

Il fruttosio di cui è molto ricco, non necessita dell’intervento dell’insulina per essere metabolizzato e quindi viene molto apprezzato dai diabetici ( previa sempre consulto medico).

E’ un blando lassativo ma svolge anche funzioni di protezione della mucosa gastrica.

Essendo anche un potente antibatterico , viene usato per lenire tossi e raffreddori. In questo caso un cucchiaino di miele sciolto in un bicchiere di acqua calda ed un po di limone sono veramente un toccasana.

Molti pediatri ne consigliano l’uso anche a bambini in tenera età.

Come usarlo

Per l’uso vi consigliamo di prenderlo ogni mattina su fette biscottate o pane per avere tutta l’energia necessaria ad affrontare la giornata.

Non ultimo l’abbinamento con formaggi e pecorini a media stagionatura dove il contrasto tra il dolce del miele e la sapidità del pecorino rendono l’abbinamento superlativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *